La bufala dei due rumeni sul furgone bianco.

bufala-furgone-bianco

Gira sui social un’altra bufala allarmistica che ha come comune denominatore un furgone bianco: il mezzo sarebbe guidato da due uomini di nazionalità rumena che si aggirerebbero per le città del nord, con l’intento di rapire bambini (non è specificato il motivo presunto).

Le varie versioni che circolano in rete e sui social network raccontano di questi individui, in molte versioni travestiti  da clown, in appostamento in prossimità di scuole o asili.
La bufala attinge probabilmente alla notizia dell’evasione di due rumeni dal carcere di Rebibbia avvenuta Febbraio di quest’anno; alcuni siti, infatti, hanno riportato questa foto dei due detenuti per dare una parvenza più veritiera a questa notizia falsa e infondata.

Gli stessi, evasi il 14 Febbraio 2016 dal carcere romano, erano stati catturati solo 4 giorni dopo: uno si è costituito spontaneamente e l’altro è stato catturato ad un posto di blocco, come riportato sul sito da Tgcom24.

In migliaia hanno condiviso questa falsa notizia, consapevoli o inconsapevoli, ma tra coloro che hanno dato credito a questa fandonia, creando allarmismo inutile, c’è anche il sindaco di Zerbo (città in provincia di Pavia), Antonio Petrali Razzini, il quale ha diramato un comunicato con cui si avvisava della presenza di tale furgone – pare un Mercedes-  e si metteva in allerta inutilmente la cittadinanza creando panico.
L’errore grossolano è stato sicuramente quello di non rivolgersi ai carabinieri, organo preposto a questa tipologia di segnalazioni, affinchè eseguissero le verifiche di rito e convocassero testimoni che si assumessero la responsabilità per quanto divulgato.
Non dimentichiamoci, inoltre, che il procurato allarme è un reato penale.
Lo stesso sindaco è stato successivamente convocato in caserma dai carabinieri, dove avrebbe ricevuto un ammonimento per questa vicenda.
Nonostante ciò ha ritenuto di fare alcune dichiarazioni aggiuntive da cui si deduce che ritenga, ciò nonostante, di essersi comportato correttamente.

Pubblicato in Bufale - Leggende Metropolitane | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

BUFALA – Rubata la Sacra Sindone.

senza-titolo-2

Notizia incredibilmente assurda e falsa. Infatti proviene da Il Fatto QuotidAino. Vi ricordiamo che si tratta , per loro stessa ammissione, di un sito SATIRICO.
senza-titolo-2

Lo trovate nella nostra Black List inserito nella sezione satira.
Grazie a tutti\e per le segnalazioni.

Pubblicato in Altre bufale - Curiosità, bufale | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

BUFALA- 35 arresti – Trovate milioni di schede elettorali gia’ votate.

senza-titolo-3

Dopo le già note bufale su questo referendum , 500.000 schede segnate si e Referendum -vota con una biro , oggi troviamo questa fesseria secondo la quale ci sarebbero stati 35 arresti e il rinvenimento di milioni di schede elettorali già votate SI che andrebbero a sostituire , in fase di scrutinio , quelle con voto NO.
Assolutamente BUFALA. Da una rapida ricerca NON emerge nulla di tutto questo.
L’articolo è stato pubblicato su un sito di satira,NON vogliamo discutere sulla “qualità” di questa satira.
Il sito stesso , in fondo riporta questa dicitura: Satira e Finzione sono la nostra Missione.
Di seguito lo screen :
senza-titolo-4

Si tratta di Libero Giornale, già presente nella nostra Black List , nella sezione Satira.

Pubblicato in Altre bufale - Curiosità, Disinformazione | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

INFORMAZIONE – Come nasce e si sviluppa una bufala o una falsa notizia.

diffusione-bufale

Nell’epoca dei social media, della diffusione di informazioni e della diffusione di contenuti virali sul web, la disinformazione, le false notizie, le bufale e le truffe, hanno trovato terreno fertile dove attecchire.

Leggende metropolitane, sistemi piramidali, catene di Sant’ Antonio, una volta relegate, Continua a leggere

Pubblicato in Altre bufale - Curiosità, bufale, Disinformazione | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Il Web e i Webeti!

cvrkbnxxyaeuym_

Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

BUFALA – Condividete video di aggressione da parte di 3 ragazzi bulli per identificarli.

senza-titolo-2

Il post in questione mostra un video dove tre ragazzi aggrediscono un loro coetaneo. Si tratta di un bruttissimo episodio di bullismo avvenuto il 21 luglio 2016 a Romford , Inghilterra. Ovviamente vi invitano a condividere il video per portare all’individuazione dei responsabili.
Il post è di una pagina italiana, per un pubblico prevalentemente italiano….già questo rende abbastanza inutile la condivisione nella nostra nazione, e in tutte le altre.
In piu’, il post è datato 3 novembre 2016, ma i responsabili di questa aggressione sono stati individuati e fermati dalle forze dell’ordine , già in data 4 ottobre 2016.
Essendo i ragazzi assicurati alla giustizia già da DUE mesi….che ci sta da condividere per identificarli?!?!?!?!?!?!

Si tratta del solito sistema (osceno) per accaparrarsi like,condivisioni,click e visibilità.
Noi continuiamo a dire che le pagine devono crescere grazie a contenuti sani e interessanti, non grazie allo sfruttamento di qualunque cosa, che si tratti di fatti di cronaca o altro.

Continueremo a segnalare post e pagine che utilizzano questi sistemi inutili.
Grazie a tutti\e.

Pubblicato in Altre bufale - Curiosità, Uncategorized | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

BUFALA- Referendum:vota con una biro.

senza-titolo-2

In occasione dei referendum torna sempre questo “consiglio” alla ribalta.
Più che un consiglio è una autentica FESSERIA!
Il post incriminato vi invita a utilizzare una biro per esprimere il vostro voto, da utilizzare al posto della matita copiativa che trovate nei seggi. La motivazione sarebbe che il voto espresso con la matita potrebbe essere cancellato. BUFALA! Infatti la matita COPIATIVA lascia dei chiari segni indelebili e visibili anche se cancellata, in quanto si può rimuovere solo per abrasione.

In Italia, l’uso della matita copiativa nei seggi elettorali, è obbligatorio dal 1946. Tali matite sono di proprietà dello Stato e non possono essere portate via.
Ovviamente, seguire il consiglio del post\bufala, puo’ portare all’annullamento del proprio voto.

Pubblicato in Altre bufale - Curiosità, Bufale - Leggende Metropolitane, Uncategorized | Contrassegnato , , , , | 1 commento